martedì 10 maggio 2011

"Partire dalle lotte"

A me quelli che fanno i rivoluzionari sulla pelle degli operai (e ci metto anche Sorel) fanno girare vorticosamente i coglioni. Quale mito dello sciopero generale?! Lo sciopero generale rivoluzionario lo fai quando hai la forza di farlo, non quando meno della metà degli operai ha un contratto tradizionale e tutti gli altri hanno ciascuno un contratto diverso dagli altri, tutti contro tutti per farselo rinnovare a tre mesi. La FIOM è in ginocchio per questo, non perché la Camusso è tanto furba! "Partire dalle lotte"?! Quali, con che forze? E soprattutto: con quali obiettivi? Io sento solo degli intellettuali fighetti che quando parlano di precariato intendono la giustificazione del fatto, inconcepibile, che loro non sono ancora "strutturati" all'università: machissenefrega!

Nessun commento:

Posta un commento