sabato 4 aprile 2009

3 aprile

on n'oublie rien de rien
on n'oublie rien du tout
on n'oublie rien de rien
on s'habitue, c'est tout.
(Jacques Brel)

dieci anni fa, il 3 aprile, a Bologna morivano bruciati due bambini.
Non se ne ricorda nessuno,e poi è successo tante altre volte, da allora: gli zingari, si sa, sono nomadi, anzi non è politicamente corretto chiamarli zingari, ma nomadi sì. Quindi è normale che vivano in roulotte: loro, sono felici così, e noi rispettiamo la loro cultura che gli impone di passare tutta la vita in campeggio - purché facciano i bravi. E capita che in campeggio le roulotte vadano a fuoco: è successo tante volte, in questi dieci anni, che ho smesso di contare.
On s'habitue, ma almeno bisogna ricordarsi.

Nessun commento:

Posta un commento